Cervicalgia e dolore cervicale

Che cos’è la cervicalgia?

Cervicalgia e dolore cervicaleLa cervicalgia è un disturbo molto diffuso e consiste in un dolore localizzato nella parte posteriore del collo a livello delle vertebre del rachide cervicale (C0 -C7).

Le statistiche ci dicono che il 50% della popolazione mondiale ha avuto almeno una volta un attacco di cervicalgia nella loro vita. Il picco di insorgenza si colloca nella fascia d’età compresa tra i 40 e i 60 anni e il disturbo sembra prediligere le donne rispetto agli uomini.

Quali sono le cause?

Mal di collo e dolore cervicaleLe cause di una cervicalgia o un forte dolore al collo possono essere dovute a:

  • mancanza di esercizio fisico e sedentarietà
  • posture scorrette
  • tensioni emozionali
  • disfunzioni viscerali (fegato, stomaco, ecc…)
  • eventi traumatici(colpo di frusta, cadute ecc..)
  • microtraumi sportivi( continua ripetitività del gesto, sport asimmetrici ecc..)
  • problemi posturali (edentulie, maleocclusioni, byte, apparecchi, pre-contatti dentari, visione, muscoli oculari, appoggio podalico, plantari errati, ecc.)
  • alterazioni strutturali della colonna e patologie (artrosi, riduzione dei dischi vertebrali, ernie, osteofiti, protusioni, riduzione del canale vertebrale, cifosi, scoliosi ecc.)

 

Sintomi della cervicalgia

In relazione all’origine, alla distribuzione del dolore e ai sintomi si riconoscono tre varianti della cervicalgia, ossia la cervicalgia , la sindrome cervico-brachiale e la sindrome cervico-cefalica. Ora spiegheremo meglio tre  tipologie.

Cervicalgia

Sede del dolore : Il dolore interessa prevalentemente il collo, soprattutto nella regione della nuca, e la parte alta della schiena, tra le scapole

Manifestazioni: Il dolore è in genere legato alla presenza di una contrattura e/o di infiammazione muscolare (in particolare, a carico del muscolo splenio della testa e del collo, del trapezio e del muscolo elevatore della spalla), in proporzione variabile da caso a caso. Il fastidio che ne deriva può essere notevole e può impedire del tutto o solo in parte di muovere il collo per uno o più giorni.

Sindrome cervico-brachiale

Sede del dolore : Dolore al collo e alle spalle

Manifestazioni: Al dolore al collo e alle spalle si aggiungono sintomi sensitivi e calo di forza, che dal rachide cervicale si irradiano alle spalle e alle braccia, arrivando talvolta fino alle mani. Le manifestazioni, in genere, riguardano un solo braccio, in corrispondenza del lato maggiormente interessato dall’infiammazione, che in questo caso coinvolge in modo marcato anche i nervi cervicali.

Sindrome cervico-cefalica

Sede del dolore : Dolore al collo e alle spalle

Manifestazioni: Sono presenti sintomi sensitivi neurologici distintivi come mal di testa, vertigini (con conseguente nausea), disturbi della vista e dell’udito, cui si aggiungono, a volte, anche disturbi della deglutizione. Queste manifestazioni possono essere così intense e invalidanti da far passare del tutto in secondo piano il dolore al collo. 

 

Cosa può fare l’osteopatia per la cervicalgia?

Osteopatia e massaggio cervicaleCon l’Osteopatia si va a ricercare la causa che genera la cervicalgia . Spesso riequilibrando la perdita di mobilità delle varie zone del corpo con tecniche dolci si va a neutralizzare l’informazione neurogena causa dei sintomi. In caso di patologie importanti si collabora con le varie specialistiche mediche.

 

 Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Il testo inserito non è corretto. Riprova.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PRENOTAZIONI

Emiliano Michetti - MioDottore.it

Categorie

Commenti recenti