uomo e donna con problemi fisici e mentali dovuti al lockdown

Quali sono gli effetti del lockdown sulle persone? Di seguito il caso clinico di un paziente che si è rivolto alla nostra struttura per evidenti problemi di rigidità e stress da lockdown.

Paziente:

A. G. di anni 37

Anamnesi:

Il paziente lamenta una situazione di stress a seguito del lockdown, con malessere e rigidità su tutto il corpo che ne limita la mobilità.

Test Osteopatici:

Assenza di mobilità cranio-sacrale

Trattamenti Osteopatici:

Cervicalgia e dolore cervicaleCon il primo trattamento Osteopatico si è lavorato ripristinando la mobilità cranio-sacrale migliorando la micro-cirlazione e l’equilibrio di tutta l’innervazione ortosimpatica e parasimpatica.

Dopo la prima seduta la paziente già stava meglio. Con la seconda seduta, si è proseguito con lo stesso trattamento per allentare le ultime disfunzioni presentatesi.

 

Considerazioni:

problemi-articolari dovuti al lockdownPiù del 50% degli italiani ha riportato un impatto psicologico durante il confinamento a casa, e oltre il 5% di chi ha patito la reclusione ha riferito disturbi importanti.

A confermarlo sono i risultati di una ricerca condotta da Assosalute, Associazione nazionale farmaci di automedicazione che fa parte di Federchimica, secondo cui a soffrire di dolori posturali, anche prima del periodo di clausura forzata, è ben il 73% degli italiani – mal di schiena al primo posto (49%), seguito da dolori al collo (37%) e dolori alle articolazioni degli arti inferiori (29%).

Ecco alcuni semplici consigli per non ricadere nuovamente in piccoli disturbi posturali e ripartire in sicurezza e salute:

  • A seguito del lockdown, si consiglia un’attività di movimento almeno 3 volte alla settimana;
  • Sport: quando pratichiamo attività fisica, è importante che chi ci sta intorno ci avvisi se assumiamo una postura scorretta. In mancanza di un suggerimento, dobbiamo sempre guardarci allo specchio e cercare di auto-correggerci;
  • Smart working: quando lavoriamo al pc entrambi i piedi devono essere poggiati a terra, con le articolazioni che formano angoli di 90 gradi e la schiena in appoggio allo schienale;  la visione deve mantenersi diretta sulla prima metà dello schermo;
  • In cucina: quando cuciniamo è raccomandabile non stare troppo tempo nella stessa posizione e spostare il peso da una gamba all’altra ogni 5 minuti circa;
  • Relax: quando siamo sdraiati sul divano e guardiamo la tv magari con la testa sul bracciolo, dobbiamo fare attenzione che questo non sia troppo alto;
  • Per le mamme e i papà: quando teniamo i bambini in braccio è sempre bene alternare il loro peso sul fianco destro e sinistro, cercando di mantenere il bambino più vicino possibile al busto;
  • Pulizie: durante le pulizie domestiche, quando ci abbassiamo per raccogliere un peso, dobbiamo sempre piegare le ginocchia; se invece dobbiamo effettuare lavori che ci portano a dover tenere carichi in bilico sopra la testa, è bene cercare di sollevarli con gradualità, così da diluirne il peso.

APPROFONDIMENTI

 Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Il testo inserito non è corretto. Riprova.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.