Problemi digestivi

Problemi digestivi: cause, sintomi, patologie e come interviene l’osteopatia.                              

 

Problemi digestiviNel corso dei millenni il nostro organismo è stato sottoposto ad un continuo processo di adattamento necessario per fronteggiare i mutamenti climatici ed ambientali. Tra questi un ruolo di primaria importanza è stato ricoperto dalla dieta.

Da cacciatore e raccoglitore di bacche e tuberi l’uomo primitivo è gradualmente passato all’agricoltura e all’allevamento modificando radicalmente sia le abitudini di vita sia quelle alimentari.

Se tutto ciò da un lato ha consentito una maggiore disponibilità di cibo dall’altro ha decisamente limitato la varietà di cibi presenti nella dieta. Da allora fino ad oggi i cereali hanno infatti costituito la base imprescindibile dell’alimentazione umana.                                                                   La digestione, che avviene nella cavità orale, nello stomaco e nella prima parte dell’intestino, è un processo fisiologico mediato da una serie di trasformazioni chimico-fisiche, attraverso le quali l’organismo muta gli alimenti in sostanze atte ad essere assorbite ed assimilate.

Alla digestione partecipano numerosi organi, che nel loro insieme costituiscono un lungo tubo chiamato apparato digerente.

Il processo digestivo, in breve, interessa: bocca, esofago, stomaco, duodeno e intestino, ed enzimi digestivi prodotti dal pancreas e dal fegato .

Le difficoltà digestive sono raggruppate sotto il generico termine dispepsia (dal greco dys-pepsia, ossia “cattiva digestione”).

Cause e patologie dei problemi digestivi:                                                          

Pasti pesanti e abbondanti, pasti ricchi di zucchero, alcol e fumo, vita sedentaria, farmaci, reflusso gastrico esofageo, ernia iatale, gastrite, ulcera, helicobacter pylori, calcoli colecisti, diverticoli, colite, stress e ansia, disbiosi, celiachia, intollerante alimentati, malattie dell’apparato digerente ecc………..                                                   Sintomi:

Pesantezza, acidità, eruttazioni, alitosi, sonnolenza, cervicalgia, dorsalgia, lombalgia, dolore alla spalla, dolore agli arti inferiori , dolori a livello articolare, mal di testa, dolore alto o basso ventre, gonfiore addominale, flatulenza, tosse secca o stizzosa, mal di testa, stitichezza, diarrea ecc…..

N.B. Una ricerca condotta in Begio e pubblicata su Nature e Microbiology svelerebbe il rapporto tra intestino(considerato il secondo cervello) e disturbo depressivo. Anche il Dottor Gerson è fautore di tale tesi il quale afferma che intestino e cervello sono collegati dal nervo vago.

Rimedi ai problemi digestivi

Cosa può fare l’osteopatia per i problemi digestivi

Il trattamento osteopatico consiste nel ripristinare la mobilità dell’organismo interessato(il movimento ad esempio dello stomaco o del fegato rispetto al diaframma) e la motilità ( cioè il movimento all’interno dell’organismo stesso) con lo scopo di migliorare la funzionalità dell’organo e quindi il sintomo. Si consiglia sempre una visita specialistica per una diagnosi differenziale.

 Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Il testo inserito non è corretto. Riprova.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PRENOTAZIONI

Emiliano Michetti - MioDottore.it

Categorie

Commenti recenti